sabato 29 dicembre 2012

Masterchef vol. 5 - la vendetta dell'astice e il ritorno di Spyros

Dopo le feste di Natale arriva il giovedì, e giovedì significa una cosa sola: Masterchef. Una quinta puntata densa di prove e sorprese. Una doppia Mistery Box con protagonista l'astice, e un Invention Test abbastanza complesso, durante il quale si doveva riprodurre una delle ricette tratte dal libro di Spyros, il vincitore della prima edizione. 
La vincitrice di entrambe le prove sarà la sorridente Suien, con queste due ricette:
Ravioli al vapore euro asiatici - per il piatto a base di Astice

La fondina di peperoni - tratta dal libro di Spyros
Un siparietto vergognoso, quello che invece ci regalerà Tiziana, offesa da un commento di Carlo Cracco che non è riuscita nemmeno a capire. Tutta questa arroganza contenuta in una sola persona comincia a diventare pesante da sopportare.

Links:
Masterchef official web site
http://masterchef.sky.it/
Laura Renieri - Laura the Old Now
http://www.theoldnow.it/
MilanoLovesFood - i post delle precedenti puntate di Masterchef
http://www.milanolovesfood.com/p/masterchef-seconda-stagione.html



domenica 23 dicembre 2012

Masterchef 4a puntata: la sfida comincia

Dopo 3 puntate di selezioni ed eliminazioni, con la quarta puntata siamo entrati nel vivo della competizione. Ricominciamo con le Mistery Box e gli Invention Test, e presto ricominceremo anche con le prove in esterna.
La Mistery Box della serata ha visto protagonista la rana pescatrice, stavolta però tutti e 10 gli ingredienti dovevano essere impiegati nella preparazione della ricetta. 
Maurizio è il vincitore della prima prova, con il suo Porgi l'altra Guancia di cui trovate qui la ricetta. http://masterchef.sky.it/ricette/secondo/porgi-laltra-guancia/
Nell'Invention Test, invece, il tema è il cibo povero e Maurizio sceglie i fagioli come protagonisti della prova.

Vince la prova Michele, il veterinario, con la Resina del Trasimeno su cappelle di porcini, di cui trovate qui i dettagli. http://masterchef.sky.it/ricette/secondo/resina-del-trasimeno-su-cappelle-di-porcini/
 Il peggiore invece è Giorgio G. che deve abbandonare la competizione a causa delle sue creme rustiche Yin e Yang.

Links:
Masterchef - official website
http://masterchef.sky.it/
Piatti della Mistery Box
http://masterchef.sky.it/2012/12/22/i-piatti-della-mystery-box-dellepisodio-4/#1
Piatti dell'Invention Test
http://masterchef.sky.it/2012/12/22/i-piatti-dellinvention-test-dellepisodio-4/#1
Il riassunto della Terza Puntata
http://www.milanolovesfood.com/2012/12/masterchef-3a-puntata-resteranno-solo.html
La prima serata di Masterchef - cosa vi siete persi e live twitting
http://www.milanolovesfood.com/2012/12/masterchef-day-after-1-puntata.html

venerdì 21 dicembre 2012

Masterchef 3a puntata - Resteranno solo in 18 (per fortuna)

La puntata dell'ultima selezione di massa ha inizio, stasera si parlerà di patate e besciamella. Sangue, sudore, lacrime e arroganza. 
Se vi siete persi le prime due puntate, potete trovare il riassunto della scorsa settimana qui. http://www.milanolovesfood.com/2012/12/masterchef-day-after-1-puntata.html
Ma prima di lasciarvi al consueto commento del live twitting fatto per voi da me e da Laura Renieri, ecco le perle di saggezza di Carlo Cracco sulla besciamella perfetta:

  • sciogliete bene il burro per il roux
  • quando è spumeggiante aggiungere la farina
  • far bollire il latte a parte con sale e noce moscata
  • quando il latte è caldo e non bollente aggiungerlo al composto di burro e farina
  • portare il tutto ad ebollizione, mescolando


Links:
The Old Now - il fashion blog di Laura Renieri
www.theoldnow.it
Masterchef Italia - official web site
http://masterchef.sky.it/
Il post della prima puntata di Masterchef
http://www.milanolovesfood.com/2012/12/masterchef-day-after-1-puntata.html

giovedì 20 dicembre 2012

Milano Loves Christmas and Panettone

Natale sta arrivando, non sono molto in clima di festa quest'anno: sarà per il troppo lavoro, per il poco tempo o per le troppe cose che stanno succedendo negli ultimi giorni, ma il tempo da settembre ad oggi si è letteralmente smaterializzato. Di solito in questo momento dell'anno ho già finito l'80% almeno dei regali, e invece stavolta mi ritrovo catapultata direttamente a 4 giorni dalla vigilia senza aver concluso nulla.
Almeno questa mattina ho cominciato a mandare gli auguri di Natale a tutti quelli che quest'anno sono stati in contatto con me e il mio blog per qualche ragione: eventi, collaborazioni, amicizie, viaggi.
 Mi piace scrivere un pensiero a tutti, dimostrare alle persone che ho conosciuto che incontrarli è stato importante.
Chi riceverà la mia mail in questi giorni troverà in allegato l'illustrazione del Making Of del Panettone, frutto di una collaborazione con PinkRainDesign, che sarà presente su queste pagine con altre illustrazioni nel 2013.
Smettiamo ora di elencare quello che ho fatto e quello che ancora devo fare. 
Come vi avevo accennato qui, il mio amico e fornaio preferito, Armando Salvetti, si sta dando da fare per realizzare il suo progetto #iltuopanettone: 3 foodblogger per 3 insolite ricette del dolce natalizio per eccellenza.

La scorsa settimana, finalmente, la mia ricetta è stata la grande protagonista: Panettone con crumble croccante all'arancia.
Non immaginate la soddisfazione nel vedere una mia ricetta realizzata nel laboratorio di un professionista. Sul canale YouTube dedicato al progetto #iltuopanettone, trovate anche i video delle ricette di Teresa Balzano e Stefania Corrado.
E ora tocca a voi: avete la vostra ricetta del panettone? Twittatela con l'hashtag #iltuopanettone o postatela sulla pagina Facebook di Salvetti Bakery, che la realizzerà per voi.
E ancora di panettone si parla nel nuovo post di Paola Sucato su ItalianTalks, un percorso alla scoperta dei luoghi dove acquistare il miglior panettone artigianale.
Rigorosamente artigianale, il panettone che accompagnerà le nostre feste sarà quello alle castagne della Salvetti Bakery insieme allo strepitoso panettone al cioccolato di Pavè Milano.
Voi avete già comprato il panettone? Qual è il vostro preferito?

Links:
Salvetti Bakery
www.salvettibakery.com
Salvetti Bakery su YouTube 
http://www.youtube.com/user/salvettibakery?feature=watch
Pavè Milano
www.pavemilano.com
Pavè Milano su MilanoLovesFood.com
http://www.milanolovesfood.com/2012/05/pave-e-nato-evviva-pave.html
ItalianTalks
www.italiantalks.com
Stefania Corrado - Personal Chef
http://www.4youfood.it/
Teresa Balzano - Peperoni e Patate
http://www.peperoniepatate.com/
#iltuopanettone su MilanoLovesFood.com
http://www.milanolovesfood.com/2012/12/iltuopanettone-e-arrivato-farina.html
PinkRainDesign
http://pinkraindesign.blogspot.it/




sabato 15 dicembre 2012

Masterchef - The Day After 1° puntata

Seconda stagione di Masterchef, prima serata. 
Per le food-social addicted come la sottoscritta è un po' come quando arriva la notte di Natale e devi scartare tutti i pacchetti sotto l'albero. Quest'anno io e Laura Renieri, nostra fashion blogger del cuore, abbiamo deciso di tenervi compagnia anche nel day after, riassumendo il meglio e il peggio della serata. I best e i worst che questo programma ormai cult, vorrà regalarci in queste lunghe 22 puntate.
Con gli occhi del Food - Best and Worst
I giudici sono molto più sciolti, anche Cracco è diventato amico della telecamera, quasi amante. L'orecchio si sta abituando al bizzarro accento di Joe Bastianich e anche l'occhio che vuole la sua parte riesce ad accettare la presenza di Bruno Barbieri.
L'impressione è che nello spaccio degli studi televisivi, l'arroganza e la spocchia fossero in offerta con il sottocosto. Casi umani e gatte morte vengono offerti all'ingrosso.
  • Maurizio è un pittore e un copywriter. Disegna le anime delle persone, vi assicuro che sarei terrorizzata se dovesse disegnare la mia. Il suo piatto è Regina di Spada, pesce spada con sesamo wasabi e composta di pere. L'impiattamento è un po' alla carlona, ma in lui c'è del genio. I giudici sono stupiti, felici di mangiare qualcosa di commestibile finalmente. Secondo Carlo ha avuto un gran culo. A noi piace, con culo e non.
  • E' il momento di Heidi, al secolo Margherita. Prepara il filetto di cervo panato con delle erbe e del purè aromatizzato al ginepro. Per Cracco è la patata più buona che abbia mai mangiato, goloso! La ragazza conquista con cervo e patata.  
  • Un po' Cenerentolo e un po' Pirata, Nicola arriva da Pescara con la sua bandana. Fa il lavapiatti, e ha già il mood dell'artista incompreso. Ribattezzato the New Federico, sogna i piatti e gli abbinamenti. Prepara l'anguria piccante con scampi crudi al lime, e presenta la portata come un grande chef. Lo dobbiamo chiamare Nick Mallo, e speriamo di chiamarlo a lungo.
  • Tiziana, da qui chiama AvvocataNostra, ha cercato prima su internet che qualcuno non avesse già ideato una ricetta simile alla sua per la fifa del plagio da deformazione professionale. Fortunatamente solo a Cotto e Mangiato avremmo potuto vedere il "Coniglio al Mare" coniglio cotto a bassa temperatura con seppie e piselli. Impiattamento e aspetto degno di una scatoletta di Gourmet Gold per gatti dai palati fini. Tocco di classe una foglia d'oro, sobrietà da mercato rionale. Il piatto stranamente piace, e AvvocataNostra con 3 sì si aggiudica il grembiule. E se passa io sarò la sua croce.
  • Vittorio è un food manager. Nemmeno lui ha idea di cosa significhi. Si autoelimina macchiandosi del peccato capitale: nominare il nome di Gordon Ramsay invano. Vuole comunque deliziarci con la sua semplicità, e prepara uno spaghetto al pomodoro che vorrà impreziosire con una grattuggiata di scalogno crudo tagliato con la mandolina del tartufo. Il piatto si chiama Pomodoro Con Dio, e viene impiattato direttamente su di un vassoio d'argento. Beh, speriamo che Vittorio abbia qualcuno a casa che cucina per lui. Joe gli dedica una sequela di insulti in americano stretto e Con Dio è proprio dove lo abbiamo mandato tutti.
  • Rossano è uno stilista, pensa di diventare il nuovo Cracco. Ha le stesse possibilità di farcela della mia portinaia di diventare Beyoncè. Arriva in studio con un contenitore criogenico con azoto liquido, dove tutti pensiamo stia conservando il suo cervello in attesa di tempi migliori. Vorrebbe fare un gelato al cucchiaio. Ma rimangono tutti delusi all'assaggio perchè speravano che cucchiaio fosse il gusto del gelato. Alla fine il suo uovo in cocotte con salsa di peperoni e gelato all'anguria e zenzero mi sembra un po' voler guidare un tir senza aver tolto le rotelle alla bici. Addio.
Ed ecco la panoramica di Laura sulla prima serata
Premessa: vedere in maniera continuativa ed assidua le edizioni americane alza un pochino l’asticella della qualità che ci si aspetta. Non tanto dalle inquadrature o dalle scenografie, ma quanto dalle persone. In America è tutto amplificato, in Italia – per farla breve – teniamo ruota.
Di grembiuli se ne sono dati molti ieri, i tre giudici hanno fatto le loro scelte, ed il team iniziale che si sfiderà per un unico scopo è pronto! Vediamo i passi salienti:
Andrea è il primo a proporsi. Il suo look rispecchia la sua personalità, il suo lavoro, i suoi studi. Si diletta di cucina ma dice di essere un fisico. E gli mancano solo gli occhialoni da nerd. Si prende i si bastanti per passare e portarsi a casa il grembiule. Il primo “ok” é stato dato, con la manica larga.
Poi arriva un pirata: Nicola e Joe si lascia andare. Gli accende una sigaretta che il concorrente fuma con disinvoltura davanti alle telecamere. Gli manca solo il pappagallo e poi saremo veramente al completo. Inutile dire che io ho già trovato il mio preferito, che si aggiudica il grembiule e passa alla puntata seguente.
Donzelle in ghingheri se ne sono viste poche ma quelle che si sono presentate più attente a fare le gatte morte che le cuoche sono state sorprendentemente prese. Sarà la commissione formata solo dal sesso forte? Sarà che qualche ciglia cosparsa di mascara ha mietuto vittime? Sarà che a volte anche l’aspetto conta eccome.. Non lo so, ma intanto i sì sono fioccati!
Si presentano poi personaggi insoliti. Degno di nota, anche se lo abbiamo perso – prematuramente – causa giudizio dei giudici, l’uomo che é stato definito “L’uomo che sussurrava alle seppie”.
Un mix fra un pescatore ed un aspirante chef. Più talentuoso nel suo primo aspetto, si presenta con una seppia pescata la mattina stessa, ma per il trio é no.
Poi una sfilza di personaggi dalle carenti conoscenze, dalle personalità ingombranti e dalla voglia di emergente che va ben oltre la capacità in cucina. C’é chi si presenta con aggeggi rubati alla NASA e poi cade miseramente sul grado esatto della macchina stessa. LOSER!
Poi arriva la bellina di turno con i boccoli fatti dalla piastra 5 minuti prima di entrare, ci fanno fare un salto fino dentro il guardaroba (tutto quel rosa stava per uccidermi!) Spocchiosa tanto quanto basta per superare Cracco, si aggiudica i sí bastanti per proseguire, anche se c’é chi, fra i giudici, afferma che per ridimensionare il suo ego le servirebbe un bel no. Darglielo??
Links:
Laura Renieri - The Old Now
http://www.theoldnow.it/
Masterchef vers. 2 Chi non muore si Rivede - Storify di Laura Renieri
http://storify.com/Laura_theoldnow/masterchefit-chi-non-muore-si-rivede
Masterchef 2 - Prima puntata - Storify di MilanoLovesFood
http://storify.com/MilanoLovesFood/masterchef-2-prima-puntata
Masterchef Italia
http://masterchef.sky.it/
Fotografie di Bianca Buoncristiani per Masterchef.it
http://www.linkedin.com/pub/bianca-buoncristiani/29/59a/13

giovedì 13 dicembre 2012

Itinerari italiani a Londra su ItalianTalks.com

Ah come sembrano già lontani i giorni di Londra, un weekend tutto per me dopo una settimana di lavoro nella ridente Banbury, Oxfordshire, nella già gelida aria di fine settembre
Due giorni alla ricerca dell'italianità londinese per Italian Talks, il blog che vuole far scoprire le eccellenze italiane, sponsorizzato da Baglioni Hotel.
Una Londra un po' lontana dai soliti itinerari turistici, un tuffo nelle attività condotte con successo dagli expat del Bel Paese che fanno sentire a tutti il profumo di casa lontano da casa.
Qui di seguito il link della prima parte del post su Italian Talks, con l'incontro con Antonio Bufi, executive chef di Moreno at Baglioni, il nuovo ristorante di Moreno Cedroni nel Baglioni Hotel Londonhttp://www.italiantalks.com/it/post/una-londra-dal-sapore-italiano
E vi lascio un po' di foto qui intorno delle mie scorribande londinesi.





Conoscete qualche negozio o ristorante dove ritrovare la vera eccellenza italiana a Londra? Lasciate un commento qui sotto, ricostruiremo insieme un vero e proprio itinerario alla riscoperta di una Londra dal sapore italiano.

LINKS:
Italian Talks
Baglioni Hotel London
Moreno at Baglioni restaurant


mercoledì 12 dicembre 2012

#iltuopanettone è arrivato: farina, lievito e azione!

Mancano un paio di settimane al Natale, e Natale non sarebbe Natale senza biscotti, senza regali, senza albero e senza.. panettone.
E' vero che adesso è di gran moda il panettone tutto l'anno e il panettone in tutti i luoghi e in tutti i laghi, ma è vero che certe cose devono restare speciali, per cui io voglio un po' tutelarla questa tradizione del Panettone natalizio.
Il mio amico e fornaio di fiducia Armando Salvetti, quest'anno ha pensato ad uno speciale progetto che vede come protagonista il panettone, ed in particolare in suo making of. 
Un giretto virtuale nel laboratioro della sua Salvetti Bakery, per una serie di video sul making of de #iltuopanettone. 3 foodblogger per 3 ricette di un panettone molto social.


Ecco qui il primo video che vede protagonista Teresa Balzano di Peperoni e Patate con il suo Panettone di Segale. 
Enjoy!

lunedì 10 dicembre 2012

#LeaveAMessage is back! Sharing is caring


Siete pronti? Venerdì 14 Dicembre parte la seconda edizione di #leaveamessage, il momento di lasciare in giro per le vostre città pensieri positivi e carichi di energia per chi li troverà. 
La prima edizione del 2011 ha avuto un enorme successo, e non vedevamo l'ora che arrivasse il via per questo 2012 che di positività pare averne proprio un gran bisogno.
Cosa dovete fare per essere on board? 
SPREAD THE WORD
Appendete la locandina dell'iniziativa che trovate qui sotto in ufficio, nelle scuole, in palestra e in ogni luogo dove pensate ci sia bisogno di questo scambio di positività. 

Pensate bene quanto sarebbe bello trovare un bigliettino nell'armadietto dopo essere tornati dalla vostra lezione di spinning, o sulla tastiera del vostro computer dopo la pausa caffè.
LEAVE A MESSAGE
Nella giornata di venerdì 14 Dicembre, armatevi di penna e bigliettini (potete utilizzare quelli ufficiali scaricando l'immagine qui sotto) e lasciate in giro i vostri incoraggiamenti, i vostri pensieri felici, i vostri consigli per dare una svolta alla grigia e ripetitiva quotidianità.

Se avete il blocco dello scrittore, a questo link potete trovare alcuni messaggi scritti lo scorso anno http://machedavvero.blogspot.it/p/14-dicembre-leaveamessage.html.
GET SOCIAL
Lasciate una traccia online del vostro contributo:
Twitter: condividete il luogo dove avete lasciato il vostro bigliettino con l'hashtag #leaveamessage
Instagram: fotografate il bigliettino e il luogo dove lo state lasciando con l'hashtag #leaveamessage
Facebook: comunicate la vostra adesione a #leaveamessage e linkate questa pagina (http://bit.ly/leaveamessage2012).
Se avete trovato uno dei messaggi, comunicatene il contenuto ricordandovi l'hashtag #leaveamessage.
Potete trovare il riepilogo di tutte le modalità di partecipazione anche qui, dove MaCheDavvero, geniale mente creativa che ha dato via a questa iniziativa, ha sancito l'inizio ufficiale dell'edizione 2012.
Quest'anno l'iniziativa social, avrà anche un fine ancor più nobile: regalare sorrisi e felicità anche ai piccoli ospiti dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Chi vuole partecipare all'iniziativa potrà fare una piccola donazione tramite Facebook, dal sito web del Meyer o acquistando un regalo solidale.
La donazione non è obbligatoria per partecipare all'iniziativa, ma non c'è modo più concreto di questo di diffondere messaggi d'amore e di speranza. 
Mi sembra di aver detto tutto no? Allora vi aspetto con pacchi di ispirazione e carichi di entusiasmo! A venerdì #leaveamessage.

domenica 2 dicembre 2012

Cointreau Masterclass: how to make Cointreau Fizz

Queste sono le fotografie della Masterclass Cointreau Fizz all'Hotel Boscolo Exedra di Milano.
 E' stato molto divertente mettersi alla prova con qualcosa di nuovo come la creazione di un cocktail.
Alla fine tra tanti eventi a cui partecipiamo, quello che ci si augura sempre è di avere l'occasione di poter imparare.
Nello SlideShow, trovate il live twitting della serata, le curiosità e le ricette per poter creare il vostro cocktail. Potete leggere la cronistoria della Masterclass qui, sulla mia pagina Storify.
Enjoy!