martedì 13 gennaio 2009

STASERA SI CENA DA... NOBU



Sabato sera sono finalmente stata a cena da Nobu a Milano. Ho accompagnato la mia amica Valentina che sta scrivendo la sua tesi su alcuni dei ristoranti citati nelle 3 più importanti guide gastronomiche.

Ero decisamente curiosa di mangiare in questo famoso sushi restaurant, adoro il sushi ma ancora di più adoro la buona cucina. Sapevo che avrei speso parte del mio capitale ma ero entusiasta dell'esperienza.

Nobu è situato all'interno dello spazio Armani in via Manzoni a Milano, al momento l'esterno è in "work in progress" a causa dei lavori per il nuovo Armani Hotel che occuperà i piani sovrastanti il negozio e lo stesso ristorante. Il locale internamente si sviluppa su due piani, al primo piano il lounge bar, dove si può gustare il loro famoso aperitivo a base di sushi ma è anche il piano dedicato ai fumatori per la cena. Al piano superiore invece c'è il sushi restaurant con il bancone a vista (ma soltanto per il sushi) e la cucina alle spalle dello stesso bancone.

L'ambiente è stato curato nei minimi dettagli per agevolare la degustazione dei piatti: luce soffusa, il tutto riporta un leggero colore rosato sfumato che si mescola abilmente al marrone dominante. I tavoli sono in una penombra deliziosa, al lume di una candela illuminata dai faretti che dominano il soffitto. L'arredamento molto minimal sposa alla perfezione la semplicità di piatti e presentazione. Unica pecca la totale assenza di musica che non aiuta a superare il brusio di fondo che accompagna la cena quando la sala è piena.

La cucina è curata dallo chef Nuyuki Matsuhisa e propone la cucina giapponese ma con contaminazioni sudamericane. Io ad esempio ho trovato meraviglioso il merluzzo nero dell'Alaska caramellato e grigliato, e lo yaki di manzo argentino. Per non parlare poi del tonno che ci è stato servito scottato proprio come la tagliata accompagnato da un pomodorino pachino in tempura che da solo vale l'esperienza gustativa. Nella foto in cima alla pagina trovate anche la nostra prima portata, una tartare di salmone con caviale Golden Osetra servito proprio come un gioiello nello stile Armani.
Vista la motivazione per cui eravamo lì, abbiamo preso il menù degustazione che prevede 7 portate. Pecca del menu degustazione è che non è stato prevista la tempura che abbiamo ordinato a parte (gamberi e capesante, una meraviglia). Il dolce non era all'altezza della creatività che era stata utilizzata per i piatti serviti in precedenza, era un semplice tortino di cioccolato con cuore caldo, accompagnato da frutta esotica e un gelato al thè verde che invece era davvero buonissimo.



Come avrete capito il cibo è davvero meraviglioso, peccato che a rovinare l'esperienza poi ci si metta il servizio. Purtroppo lo definirei un servizio da pizzeria, non adatto ad un ristorante di livello. Non ci sono stati spiegati i piatti che ci hanno servito, i commis non sembravano sapere i piatti presenti nel menu degustazione e si notava esplicitamente la maggior sollecitudine nel servizio per i tavoli occupati da clienti danarosi e conosciuti.

A mio modesto parere il servizio è l'80% del valore di un ristorante, e sicuramente da questo punto di vista ci sono ampissimi margini di miglioramento.


25 commenti:

  1. Wow..che bel posto! E poi mmmhhh questa tartare di salmone: che goduria!!

    Un abbraccio!! ^___^

    RispondiElimina
  2. complimenti per il blog che ho appena scoperto, hai delle gran belle ricette !

    RispondiElimina
  3. sushiiiiiiiiiiiiiiiiiiii buonoooooooo

    RispondiElimina
  4. ***Anemone hai ragione era veramente paradisiaca! Il pesce si scioglieva in bocca
    ***Mary grazie mille io ce la metto tutta, adesso che sai dove sono ti aspetto!
    ***Lalla cara hai ragione io sono sushi dipendente, ma questa volta tempura ha battuto il pesce crudo

    RispondiElimina
  5. un servizio da pizzeria da Nobu?! E' inutile che si chiami l'architetto più fico per arredare il locale, se poi devo mangiare come in trattoria, con un conto da 'completo di Armani'. Spero che la tua amica nella sua tesi darà spazio anche a questo argomento del servizio ai tavoli che reputo fondamentale, soprattutto se si va in un ristorante del genere. Molto interessante invece il menu, mi piacerebbe provarlo, magari a portar via ;-) Un saluto!

    RispondiElimina
  6. Francesca non posso di certo non essere d'accordo con te, il servizio è stato molto deludente. Io e la mia amica abbiamo pensato la medesima cosa, è triste pensare che la gente pensi ancora che basta mangiare bene in un bel posto per esserne soddisfatti! Soprattutto quando questo servizio si fa pagare parecchio. Le guide parlando di Nobu ne descrivono il miglioramento culinario ma tralasciano la parte di servizio. Sono certa che il ristorante londinese abbia una stella Michelin ma quello di Milano mi pare che non ne abbia ancora. Come dicevo nel mio post ci sono ampi margini di miglioramento (sembrerà una cavolata ma chi ti accoglie all'ingresso non si preoccupa nemmeno di accompagnarti al piano superiore fanno soltanto una telefonata per avvertire del tuo arrivo, non è certo da ristorante di livello)

    RispondiElimina
  7. Wow, ma che facoltà frequenta la tua amica per scegliere questo tema per la tesi? Sono curiosissima!!
    Non so se ci andrò mai però se mi trovassi da quelle parti terrò a mente la tua recensione:)

    RispondiElimina
  8. Che invidia, voglio andarci anch'io!! Chissà magari un sabato o l'altro organizzo una gitarella a milano!

    RispondiElimina
  9. Conosco il ristorante solo di nome ed è un vero peccato che il servizio non sia stato all'altezza della situazione. Interessante l'idea della tesi della tua amica: testare.. i test! C'era qualche guida che si era azzardata a criticare il servizio?
    P.S. Se ne hai voglia, passa da me, c'è qualche premio da ritirare per te!

    RispondiElimina
  10. Se hai voglia di prenderti qualche complimento....vai a vedere cosa ti ho risposto al commento che mi hai lasciato! Brava Cianfresca....mi unisco alla schiera dei tuoi lettori! :-)

    RispondiElimina
  11. ***Sweetcook la mia amica frequenta la facoltà di scienze del turismo, pensa che ieri sera è andata a cena da Cracco! Uff.. non la digerirò mai questa cosa soprattutto perchè l'ha conosciuto..
    ***Dolcetto cara il cibo era ottimo ma ci sono tantissimi altri ristoranti a Milano che valgono decisamente la pena.. se decidi di venire a milano fammelo sapere!!
    ***Barbara effettivamente anche a me è sembrata una tesi molto divertente e molto bella.. le guide in questione tendono a sposare la tendenza "se non hai niente di bello da dire è meglio tacere" però ovviamente poi il tutto ha un peso nella valutazione finale.. passerò sicuramente da te e grazie mille :)
    ***Romy che dire.. assolutamente senza parole.. sei stata fin troppo gentile e sono più che arrossita..

    RispondiElimina
  12. confermo anche io il giudizio del nobu, ingredienti di prima qualità in cucina che vale la visita, ma il servizio punta molto al risparmio in tutti i sensi, se non altro almeno nella pizzeria sotto casa mia sorridono al nobu neanche qeullo!

    RispondiElimina
  13. CIAO.MI CHIAMO NICOLETTA E SCRUTANDO TRA I VARI BLOG HO VISTO L'IMMAGINE DELLA MITICA MARIAROSA.MIA MAMMA HA ANCORA UN RICETTARIO CON AL FAVOLETTA ALL'INTERNO.DAVVERO CARINO IL BLOG.SE FAI UN SALTO NEL MIO HO UN REGALO PER TE.CIAO NIKI

    RispondiElimina
  14. Che fortuna!!! La voglio accompagnare anch'io la tua amica!! Complimenti per il blog! Ciao

    RispondiElimina
  15. Noo, Nobu!!! Ci voglio andare anch'io!
    Ma perchè a me non capita mai di avere amiche da accompagnare a fini altamente culturali???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ci accompagnno io, volentieri. Davvero!

      Elimina
  16. Lo sai che sto navigando da tempo in interet e solo oggi scopro il tuo blog. E bellissimo farò sicuramente le ricette che hai inserito.
    Brava anzi bravissima AMORE MIO

    RispondiElimina
  17. ***Gunther essendo due ragazze abbastanza estroverse abbiamo provato a buttare lì due battute anche durante la scelta dei vini.. ma niente alla fine ci siamo sentite anche un po' sceme a dire il vero!
    ***Dolcilandia che meraviglia la Mariarosa vero!?! Pensa che i ricettari li regalano ancora quindi se vuoi (purtroppo solo quelli nuovi) puoi andare sul loro sito, richiederli e poi te li mandano a casa gratuitamente. Grazie mille per aver pensato a me!!!
    ***Laura il mio portafoglio stava meglio prima della cena ma mi ha fatto davvero piacere accompagnarla perchè è stata un'esperienza divertente tutto sommato
    ***Virginia cara quando ci hanno versato l'ultimo bicchiere di vino della bottiglia di rosè che abbiamo preso, le nostre intenzioni erano tutt'altro che culturali :)
    ***Anonimo finto o meglio il mio fidanzato Cristian grazie mille :)

    RispondiElimina
  18. Ciao Cianfresca!
    Mi piace la tua recensione anche se non essendo mai stata da Nobu non posso permettermi di esprimere un giudizio... la terrò presente se mai capiterò a Milano!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  19. Del servizio spiccio e non all'altezza mi aveva parlato un'amica...Ma non sono completamente del tu parere, credo che la cosa piu` importante sia il cibo, a seguire il servizio e il contesto. Ma e` un modesto parere anche il mio :)

    RispondiElimina
  20. ***Snooky si dai è proprio un bel ristorante
    ***Camomilla se ci capiti vai pure, il cibo è davvero splendido
    ***Kja penso che ovviamente siano molto soggettivi i criteri di valutazione, come è vero che "al ristorante se lo mangi bene la gente ritorna" ma tanto a parer mio fa l'esperienza che è data, soprattuto in questi posti che si vestono da grandi ristoranti, dall'accortezza nel trattare la clientela. Il cibo ottimo è rimasto sul palato ma il ricordo si è fatto offuscare dagli altri fattori negativi

    RispondiElimina
  21. Sono arrivata qui per caso e mi sono intrufolata in questo post alquanto interessante.
    Io vivo in Giappone ed in genere, nei ristoranti anche di un certo livello, il personale non ride con i clienti, penso che sia un attegiamento prettamente italiano quello di prendersi confidenza con i clienti, e chi riceve non accompagna al posto ma indica la strada e nella sala c'è la persona che si occupa del cliente.
    Ognuno ha il suo compito ben determinato.
    Non conosco questo ristorante, ma penso che il modo di fare sia uguale ai ristoranti in Giappone.
    Bello il tuo blog, complimenti!

    RispondiElimina
  22. Grazie Anna quello che mi stai dicendo è interessantissimo! L'unico problema è che non si sono nemmeno curati di spiegarci i piatti che ci hanno portato in tavola. Avendo scelto un menù degustazione credo che almeno questo sia dovuto:) comunque sono molto curiosa delle tradizioni e dei modi di fare degli altri paesi! Ti aspetto ancora da queste parti mi raccomando!

    RispondiElimina
  23. Conosco questo Ristorante e concordo con te nel dire che l'atmosfera è un po' freddina. Purtroppo c'è quell'attitudine un po' minimal che a me non piace. La cucina invece è meravigliosa. Mi dispiace che abbiano dato più 'importanza' ai tavoli danarosi. Questo atteggiamento dovrebbe venire meno in un posto del genere. A me piace molto anche la loro insalata ,quella che si chiama Matsushisa. Ciao

    RispondiElimina

Cosa ne pensate voi?