giovedì 20 settembre 2012

The Apprentice e il miglior Sushi di Milano

Martedì sera The Apprentice, il nuovo reality di CieloTv, ha ufficialmente aperto la stagione autunnale di live twitting davanti al televisore. Un programma divertente ed interessante, durante il quale 16 giovani rampanti lottano prova dopo prova con lo scopo di accaparrarsi un impiego della durata di un anno in una delle società di Flavio Briatore, magnate e protagonista di questa prima stagione.
In una Milano mai stata così bella, i ragazzi partono con la prima prova: acquistare del pesce all'ingrosso al mercato ittico e rivenderlo al dettaglio al mercato dell'Isola. La prova viene vinta dalla squadra delle ragazze (tralasciamo per un momento questa divisione sessista degli anni '80),e come ricompensa ricevono una cena nel miglior ristorante sushi di Milano.
Fin qui tutto ok, se non fosse che la scelta della produzione sul miglior ristorante è caduta su ZERO, glamour restaurant di corso Magenta con piccole porzioni e prezzi elevati. Sicuramente un buon ristorante, lungi dall'essere il migliore che possiate provare in città.
Ecco un breve itinerario tra quelli che secondo me sono i posti migliori dove assaggiare specialità nipponiche nella mia bella città, ristoranti diversi tra loro ma ognuno di loro imperdibile per diversi motivi. 
E quali sono invece i vostro sushi del cuore? Quelli che consigliereste agli amici che passano in città, quelli che fanno parte del rito della vostra milanesità? Attendo di leggere le vostre segnalazioni, nel frattempo non perdetevi il live twitting di The Apprentice seguendo l'hashtag #theapprentice.

MilanoLovesSushi - Best 4 Sushi Restaurant di Milano secondo me


OSAKA      c.so Garibaldi 68
Storico locale giapponese di Milano, frequentato sia dai giapponesi che abitano in città che da quelli di passaggio. Le pietanze mangiate qui sono molto simili a quelle che potreste assaggiare in un locale di Tokio. Altissima qualità delle materie prime e prezzi non per tutte le tasche, ne fanno un posto da provare almeno una volta per capire quale sia il vero sapore della cucina giapponese. Imperdibili i Ramen, tagliolini freschi serviti in accompagnamento a diversi tipi di brodo.


FINGER'S e FINGER'S GARDEN    via Emiliani 2       via Keplero 2
Archiviato come mediocre il Nobu (potete leggerne più approfonditamente qui), famoso locale di cucina nippo-brasiliana, ci pensano questi due locali gemelli a rispolverare la creatività dei piatti fusion. Sia lo chef Okabe che lo chef Young ci propongono uramaki e nigiri ma anche guance di tonno alla griglia, manzo kobe e astice al vapore. Da provare perchè l'ambiente è bello che quasi ti distrae dal cibo, ma anche perchè è buono e quando arriva la prima portata tutto il resto passa in secondo piano.


THIS IS NOT A SUSHI BAR    via Nino Bixio 18     via Conca del Naviglio 15
Per noi il sushi è un rito anche nella versione delivery. Abbiamo scovato questo posto giovane e accattivante mentre eravamo alla ricerca di un degno sostituto del nostro preferito, ahimè chiuso, Hanasushi. Si può ordinare al telefono o dal sito web che vale la pena di essere visitato. Le consegne sono puntuali e precise. Il sushi è di ottima qualità e la zuppa di miso davvero deliziosa. Ne trovate una recensione molto più dettagliata nel post che ho voluto dedicargli qui. Se vi capita di ordinare provate gli Uramaki Sicilia con tonno, pomodorini secchi e una speciale salsa, mi saprete dire!


POPOROYA    via Eustachi 17
Una specie di istituzione in questa città, aperto alla fine degli anni 80 è diventato un punto di riferimento per la cucina orientale a Milano. Sushi bar nella formula originale, talmente autentica che ti aspetti di veder sbucare Marrabbio con la mannaia, ma anche negozio di alimentari giapponesi. Da poco tempo ha anche aperto un vero e proprio ristorante dall'altra parte della strada, Shiro Poporoya. Atmosfera familiare e rustica da trattoria, ma anche grande attenzione ed eccellenza delle materie prime. Assaggiate tutto se potete, e ricordate che lo chef Hirozawa Minoru è uno dei pochi ad avere la patente per servire il fugu, velenosissimo e prelibato pesce palla.

7 commenti:

  1. sei mai stata da nu? lo adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia Nu mi manca ma me lo sono segnato per le prossime volte

      Elimina
  2. Mi trovi d'accordissimo su tutti i ristoranti giapponesi e in particolare Osaka è il migliore in assoluto!
    Il Finger's non mi ha entusiasmato (troppo costoso e piatti nella norma). Proverò il Finger's Garden.
    Mi piace molto il Kandoo (che fa delivery), lo Shun (in viale Tunisia) e l'Hayashi (ottimo all you can eat). Yoshi è ottimo però costoso e particolare con il suo arredamento bianco e minimal (ci sta una volta ogni tanto).
    Adesso mi è venuta voglia di sushi ...vado a mangiare un ebiten :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Finger's a me è sempre piaciuto perchè un po' diverso, ecco perchè ha trovato posto in questa personale classifica. Il Garden è molto meglio d'estate quando si può stare in giardino. Kandoo lo conosco perchè una volta ci andavo spesso a cena. Lo Shun non mi ha mai convinta fino in fondo, buono ma non sconvolgente. Forse lo Zen meritava una menzione..

      Elimina
  3. Dimenticavo ... Da Poporoya vado spesso a mangiare a pranzo ....

    RispondiElimina
  4. mi fai venire nostalgia, quando studiavo a Milano andavo da Poporoya, il mio primo sushi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poporoya è stato il primo sushi di molti, anche se il mio primo sushi è stato Parco. Mi ricordo il primo impatto con la wasabi che mi ha spinto sempre ad essere molto minimal quando mangio pesce crudo: niente soya tutto al naturale.

      Elimina

Cosa ne pensate voi?